Il "Concerto di mezza estate" dell'Orchestra Oblivion




Nella Chiesa di San Leonardo a Grammichele il live della formazione con i solisti Cucuccio e Testaì

Orchestra Oblivion Domani, domenica 16 luglio, alle 21.30 nella Chiesa di San Leonardo a Grammichele arriva il “Concerto di mezza estate” dell’Orchestra Oblivion. Vasto ed interessante il programma, che spazierà da Beethoven a Sibelius passando per Verdi e Mascagni, nel quale non mancheranno frammenti solistici come l’Allegro aperto dal concerto kv314 di Mozart interpretato dal flautista Domenico Testaì e da "Meditation" (tratto dall'opera Thaïs di J.Massenet) interpretato dal violinista Giovanni Cucuccio.
Giovanni Cucuccio

A dirigere l’esecuzione, il M° Sebastiano Ticli: grammichelese, specializzato in clarinetto presso il liceo musicale Vincenzo Bellini di Catania, si è successivamente perfezionato con illustri maestri, risultando vincitore di diversi concorsi nazionali e internazionali.
Sebastiano Ticli
Nel 2016 ha fondato nella propria città, Grammichele, l’associazione “Amamadeus”, di cui è il presidente, volta a promuovere la musica sul territorio calatino, e di espandere le attività musicali fuori dal territori in cui opera dando la possibilità a tutti di riscoprire la buona musica. A tal proposito avvia un circuito musicale che ha inizio lo scorso dicembre denominato “Esamusic Classic Events”: lo scopo di tale progetto è quello di portare avanti una campagna di sensibilizzazione verso quella che è l’arte della musica attraverso incontri e concerti.
Un ruolo non meno importante viene ricoperto anche dall’’’Accademia Musicale Esamusic”, di cui il M° Ticli è direttore, che grazie alla collaborazione di validi docenti porta avanti un progetto didattico che si aggiunge alle attività concertistiche dell’associazione mediante lo studio della musica, prefiggendosi come obiettivo la formazione di un organico di strumentisti.
Per il futuro sono previsti nuovi ed emozionanti appuntamenti con la classica.
Qui di seguito il profilo del M° Domenico Testaì, flauto solista dell’evento.

Domenico Testaì – flauto
Nato a Catania, ha iniziato gli studi nella scuola ad indirizzo musicale, si è diplomato brillantemente nel 2002, presso l’istituto “V.Bellini” di Catania, abilitato all’insegnamento strumentale e laureato in discipline musicali.
Domenico Testaì
Allievo del m° Salvatore Vella, risulta idoneo alle selezioni 2004 e alle selezioni 2006 dell’accademia del Maggio Musicale fiorentino, alle selezioni dell’Orchestra Giovanile Italiana e al “Progetto palcoscenico” di Pescara ha suonato in varie rassegne e concorsi nazionali ed internazionali classificandosi ai primi posti ed ha partecipato a Masterclass, da effettivo, con diversi docenti, tra cui A.Persichilli, M.Marasco, B.Fromanger, N.Mazzanti, C.Montafia, G.Pretto, D.Formisano, A. Oliva per il flauto e P Berman, M.Sciarretta, A. Manuli, R. Filippini e G. Adorno per la musica da camera.
Vincitore di numerosi concorsi di musica da camera e da solista, svolge attività cameristica in duo, trio e quartetto, Catania, ha collaborato con L’E.A.R. teatro “V.EMANUELE” di Messina e con l'orchestra Stesigoros, con la filarmonica Belliniana con la Kore di Enna e L’ orchestra filarmonica S.Nicolò di Mascalucia con l’orchestra euro mediterranea e l’orchestra “jupiter” di Meda (MI).

Ha suonato in vari teatri catanesi, tra i quali Piccolo e Massimo Bellini e ha suonato nella banda militare della Brigata Aosta (Sicilia). Attualmente ricopre il ruolo di primo flauto nell’orchestra “sinfonica belliniana” diretta da A. Manuli e l’orchestra mediterranea ed è docente di ruolo presso l’I.C “V. Da Feltre” di Catania ed è risultato idoneo presso la banda della “Polizia di Stato”.


Fonte: ClarkePress
top